Davide Perconti

Classe 1968, attualmente vive e lavora in un paesino della provincia di Padova.

Inizia fin da giovanissimo a disegnare e a dipingere a olio, grazie anche all'aiuto di un amico pittore, apprendendo pure la complessa tecnica dell'acquaforte.

Si diploma al Liceo Artistico Statale di Venezia nel 1986 e per qualche anno svolge diverse attività, fra le quali grafico pubblicitario e disegnatore presso alcune piccole agenzie. Partecipa, inoltre, a diversi concorsi e mostre di pittura, ottenendo anche qualche segnalazione e riconoscimento.

Nel 1991 inizia a collaborare con il Messaggero dei Ragazzi, pubblicando per diversi anni la rubrica dei giochi fino al 1995, anno in cui entra in contatto con l'amico Andrea Artusi, con il quale realizza il fumetto "Joy, il Rapper Mascherato", sempre per lo stesso editore.

Nel terzo episodio di Joy - il Rapper Mascherato, dal titolo "Gangster Story", appare un simpatico omaggio a Giorgio Cavazzano, autore con il quale stringe una sincera amicizia e che sarà fondamentale per la sua crescita artistica.

Ha collaborato anche con la casa editrice Elle Di Ci di Torino e con La Difesa del Popolo di Padova.

Nel 1997 avviene il suo esordio alla Sergio Bonelli Editore, in un episodio pubblicato nel primo numero di Agenzia Alfa, ripassando a china le matite di Artusi; parallelamente presenta anche numerose prove come disegnatore completo e riesce così a entrare a far parte dello staff di Legs Weaver, per la cui testata realizza sette episodi. Sempre per lo stesso editore, realizza anche tre episodi per Agenzia Alfa e le chine del primo numero di "Sezione Eurasia" per Universo Alfa.

Per il Messaggero dei Ragazzi la sua collaborazione continua fino al 2015, pubblicando dal 2004 al 2012 la mini-serie a fumetti "Il mondo di Meg", creata assieme a Giorgio Pezzin, e dal 2013, assieme a Rudy Salvagnini, pubblicando alcuni episodi a fumetti sulle problematiche adolescenziali.

Inoltre, sempre con Salvagnini, realizza due opuscoli a fumetti di genere divulgativo: il primo commissionato dall'AVIS che sensibilizza i giovani contro l'abuso dell'alcool e il secondo relativo alle problematiche sulla qualità dell'aria, commissionata dalla Provincia di Padova.

Nel 2016 è stato pubblicato, nel volume "maxi NATHAN NEVER", il suo primo episodio per il personaggio di questa testata, sempre per la Sergio Bonelli Editore.

Was born in 1968. He now lives and works in a small village in the province of Padua.

Ever since he was young he has loved to paint and to draw, and thanks to his friendship with another painter, he was also able to learn the complex technique of etching. Perconti attended the Venice School of Arts, graduating in 1986. For several years he worked in advertising and graphic design for some small companies. During this period he also took part in several painting competitions and art exhibitions, receiving many awards and much recognition.

In 1991 he started working with the Messaggero dei Ragazzi (a monthly comic), publishing in the games section until 1995. It was at this point that he met Andrea Artusi, with whom Davide became good friends and began an important professional partnership. Together they designed the comic “Joy, il Rapper Mascherato” for the same publisher.

In the third episode of “Joy, il Rapper Mascherato, entitled “Gangster Story”, there is a moving homage to an Author and friend of Davide, Giorgio Cavazzano, who was an important artistic influence to him.

Davide also had professional partnerships with publishing houses Elle Di Ci of Tourin and La Difesa del Popolo of Padua.

However, Davide’s most important period of work commenced in 1997, when he began working for publisher and editor Sergio Bonelli, first tracing in ink a pencil drawing by Artusi in one of the episodes of the first issue of Agenzia Alfa.

At the same time, he was able to assert himself as an artist in his own right, joining the staff of Legs Weaver, for which he designed seven episodes. From that point always working alongside Sergio Bonelli, he also drew the episodes of Agenzia Alfa and the ink drawings for the first issue of Sezione Eurasia for Universo Alfa.

From 2004 to 2012 Davide published the comic series “il mondo di Meg”, which he produced with the co-worker Giorgio Pezzin for the Messaggero dei Ragazzi.

At the moment Davide is working on an episode of Nathan Never for Sergio Bonelli, as well as continuing his career as an oil and watercolour painter.

Né en 1968, actuellement il vit et travaille dans la province de Padoue (Italie).

Dès qu’il est très jeune il commence à dessiner et à peindre à l’huile, même grâce à l’aide d’un ami peintre, en apprenant aussi la complexe technique de la gravure à l’eau-forte.

Il obtient son diplôme au Lycée d’art d’ état de Venise en 1986 et pendant quelques années il exerce plusieurs activités, parmi lesquelles graphiste publicitaire et dessinateur dans quelques petite agence.

En 1991 il commence à travailler avec le  Messaggero dei Ragazzi, en publiant pendant plusieurs années la rubrique des jeux jusqu’au 1995, l’année où il entre en contact avec son ami Andrea Artusi, avec lequel il réalise la BD « Joy, il Rapper Mascherato », toujours avec le même éditeur.

Il a collaboré aussi avec la maison d’édition Elle Di Ci de Tourin et avec La Difesa del Popolo de Padoue.

C’est en 1997 qu’il fait son début à la Sergio Bonelli Editore, avec le personnel de Nathan Never, dans un épisode publié dans le premier numéro de Agenzia Alfa, en revenant sur les crayons d’Artusi avec l’encre de Chine ; en même temps il présente aussi beaucoup de preuves en tant que dessinateur complet et il arrive ainsi à faire partie du personnel de Legs Weaver, pour le titre duquel il réalise sept épisodes. Toujours avec le même éditeur, il réalise aussi trois épisodes pour Agenzia Alfa et l’encre de Chine du premier numéro de « Sezione Eurasia » pour Universo Alfa.

Du 2004 au 2012 il publie la série de BD « Il mondo di Meg », crée avec Giorgio Pezzin pour le Messaggero dei ragazzi.

Actuellement il est en train de travailler sur un épisode de Nathan Never pour la Sergio Bonelli Editore, en se dédiant pendant son temps libre à la peinture de tableaux à l’huile et à l’aquarelle.